La bicicletta è il perfetto traduttore per accordare l'energia metabolica dell'uomo all'impedenza della locomozione. Munito di questo strumento, l'uomo supera in efficienza non solo qualunque macchina, ma anche tutti gli altri animali (Ivan Ilich).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

30/05/2017

AL FUTURO SINDACO DI ALESSANDRIA per una rigenerazione urbana

Per rilanciare l’idea di una rigenerazione della città non si può prescindere dal ripensare la Mobilità urbana in modo Nuovo e  Sostenibile.

 

E per farlo è necessario partire dalle scuole, per creare un reale e duraturo cambiamento culturale e per tutelare il territorio in cui si vive con la nascita di “un’Area B” in prossimità di ogni scuola, per liberarle dall’invasione delle automobili e per fare in modo che i bambini possano recuperare spazi urbani per il movimento e per il gioco, dove imparino a crescere, a socializzare e a relazionarsi col mondo senza sentirsi costretti dalle pareti domestiche e dai rischi del traffico.

 

Non si può parlare di rigenerazione urbana senza prendere in considerazione l’interscambio fra scuola e territorio. Chiediamo, dunque, che intorno alle scuole vengano istituite delle ZTL: zone con fasce orarie di divieto di transito e limite di velocità di 20 chilometri all’ora, dove sia vietato parcheggiare e sostare e dove vengano realizzati percorsi sicuri e attrezzati per gli studenti che vanno in bici o a piedi.

 

Per contenere il rischio di incidenti, innanzitutto, e ridurre l’inquinamento laddove i più piccoli trascorrono molte ore. Andare a scuola a piedi o in bicicletta fa bene alla salute e all’ambiente, rinforza il cuore e le ossa, aiuta a bruciare grassi e calorie e migliora l’umore. Inoltre non usare l’auto migliora l’aria che respiriamo: secondo i calcoli di Legambiente infatti 100 studenti che vanno a scuola senza usare l’auto fanno risparmiare all’ambiente oltre una tonnellata di CO2 all’anno.

 

Non c'è bisogno di grandi opere molto impattanti per il territorio, molto costose e dalla dubbia utilità: è necessario invece investire sulla mobilità ciclistica e sul trasporto pubblico.

Questo è quanto hanno chiesto i mille cittadini in bicicletta che hanno partecipato alla manifestazione del 14 maggio attraverso le strade di Alessandria, condividendone le motivazioni di fondo sintetizzate nello slogan: "le strade non sono state inventate per le automobili".

 

 

Torna indietro